Oasi sul fiume Conca

 

 

Dalla necessità del potenziamento idrico per fini turistici è sorto fra alcuni comuni del litorale e fra questi Misano, un consorzio per la realizzazione di un invaso lungo il fiume Conca a due chilometri dal mare. Il vasto lago artificiale ci si è formato, ha assunto particolare rilevanza per la sosta della fauna selvatica conseguente alla istituzione di un'oasi di protezione. L'Istituto Nazionale di Biologia della Selvaggina, alla richiesta di un parere sul valore della zona, così si esprimeva: "Dal complesso dei dati raccolti risulta inequivocabilmente che l'area di che trattasi è un biotipo importante sotto il profilo ornitologico. Esso infatti è sito di riproduzione  per numerose specie di uccelli acquatici o comunque legati ad ambienti umidi e rivieraschi. Forse ancor maggiore è la sua importanza quale punto di confluenza di linee di migrazione che si svolgono sia lungo il litorale, sia lungo la Valle del Conca, il che è testimoniato, se non altro, dalla comparsa di un numero di specie altissimo, ivi comprese specie rare e di elevato significato naturalistico.