Difesa della Spiaggia

I moletti citati non furono sufficienti a salvaguardare la sempre più misera spiaggia, quindi negli anni novanta l' Idroser mise a punto un progetto che prevedeva la posa di una barriera di sacchi davanti al "pettine" roccioso esistente.

All' inizio del 2002 va in esecuzione un ulteriore progetto consistente nel ripascimento dell' area compresa fra la battigia e la fila di sacchi. La sabbia necessaria viene reperita con un nuovo sistema, che sta andando in atto: viene letteralmente pompata al largo e spinta tramite una tubazione di alcuni km fino a riva. In questo modo, a detta dei tecnici, dovrebbe essere garantita una ampia distesa sabbiosa per circa dieci anni. Ma in proposito i dubbi sono tanti, nel pensiero comune della gente aleggia che le mareggiate di un solo inverno potrebbero mangiarsi i tanti miliardi di lire spesi. Forse era meglio spenderli in una difesa complessiva della costa, il tempo darà la sua sentenza.