Strada di scorrimento

 

La scelta di questa nuova arteria, su cui fare scorrere il traffico deviato dal lungomare, viene già dagli anni ' 80 quando si realizzò una prima parte, ma il progetto si arenò nei pressi della stazione ferroviaria.Qui sorge un noto ristorante e la strada doveva passare in "mezzo ai tavolini", per cui si rese necessaria una lunga trattativa con i proprietari.

Anche questa realizzazione faceva parte del programma elettorale dei "Democratici per Misano" nel 1995, ma alle soglie del 2002 il problema ha assunto un carattere veramente disagevole e grottesco. Dopo anni di trattative, si è riusciti a transitare fra i due esercizi di ristorazione, ma poi la strada si è di nuovo arenata duecento metri dopo! Ma non solo, la Giunta nell' estate del 2000 ha preso la maldestra decisione di dare un nuovo assetto al lungomare con la creazione di una ridicola pista ciclabile. Questo per "fare le prove" al progetto definitivo del lungomare. Ma l'operazione ha portato alla necessità di deviare il traffico su questa strada ancora da completare fino a Portoverde, con il risultato di complicare notevolmente la già confusionaria viabilità che Misano si ritrova! Il sindaco e la sua maggioranza si giustificano che il completamento costa sei-sette miliardi e che le povere casse comunali non se lo possono permettere.