Camerati rossi - quelli che...

-quelli che insultano

- quelli che non accettano la scelta elettorale del popolo

- quelli che vanno nelle piazze e negli stadi a distruggere e usare violenza

- quelli che non permettono di manifestare o di parlare agli avversari ed ai loro stessi alleati politici che hanno "osato" fare accordi con il "nemico". Esempio vergognoso ne sono le proteste contro l'intervento del ministro Gasparri ad un forum sulle tossicodipendenze  nel novembre del 2001 a Tor Vergata e contro il vicepremier Fini che nel novembre 2004 dovette rinunciare ad un convegno sulla Costituzione Europea presso l'Università La Sapienza. Ultimo episodio il 13 dicembre 2004 la contestazione verso il ministro Alemanno, "colpevole" di voler partecipare ad un convegno sugli Ogm all'Università Tre di Roma. Si è così di colpo ripiombati al turpe slogan "fascisti carogne tornate nelle fogne" di trent'anni fa. Agli estremisti sinistroidi non interessa se questi sono argomenti trasversali che poco hanno di interesse partitico, per loro qualsiasi pretesto è buono per dare addosso ai "fascisti".   

- quelli che nel loro sito “pacifista” augurano la morte a Bossi, a Berlusconi, a Fini, al carabiniere Placanica e a tutti “gli sbirri” e addirittura al Papa.

- quelli che difendono gli "espropri proletari", non considerandoli veri e propri furti ed offesa ai cittadini qualunque in fila alle casse per pagare le propria spesa. Forse questi ultimi per la sinistra sono solo dei poveri ingenui.

- quelli che il 15 dicembre 2004 offendono duramente il loro "alleato" dell'Udeur Clemente Mastella (che presiede la seduta odierna alla Camera), "reo" di essere stato troppo accondiscendente con la maggioranza. Ovviamente ha soltanto rispettato i regolamenti, ma per la sinistra questo è solo un dettaglio. 

- quelli che non condannano l'aggressione al Presidente del Consiglio avvenuta il 31 dicembre 2004 in Piazza Navona, ad opera di un'attivista di sinistra vicino ai social forum. Anzi del treppiede ne fanno un simbolo.  

- quelli che nel solito sito "pacifista" sono felici per la morte di Papa Giovanni Paolo II e lo definiscono Fascista!

- quelli che assaltano le sedi delle Misericordie perchè ritengono che i Centri di Permanenza Temporanea gestiti da questa associazione  siano dei lager.

- quelli che danno del fascista al cardinale Ruini, perchè ha osato sollevare dubbi di costituzionalità sui Pacs per le unioni omosessuali e di fatto, oltre a definirlo oscurantista e ignorante.

- quelli che offendono il Papa Benedetto XVI (e con lui tanti milioni di credenti)perchè si fa abbindolare dal "piazzista di Dio", che naturalmente sarebbe Berlusconi.

- quelli che impediscono ancora a Papa Benedetto XVI di intervenire all'inaugurazione dell'anno accademico all'Università La Sapienza, così come Fini nel 2004, il 17 gennaio 2008. Dopo la lettera di protesta di 67 docenti, un gruppo di studenti, in nome di una falsa libertà di studi, occupano le aule e poi esultano all'annuncio del Vaticano di declinare l'invito del rettore,per evitare inutili disordini e incidenti. "Hanno vinto i nazisti rossi" sentenzia giustamente l'ex ministro Calderoli della Lega. "Sapienza oder Ignoranza?" titola la Suddeutsche Zeitung. Il direttore de "il Foglio" Giuliano Ferrara dichiara: < Considero un disonore l'avere studiato alla Sapienza, per fortuna non mi sono laureato altrimenti avrei rispedito la laurea scrivendo "siete degli asini" >, Tg2, 15 gennaio 2008.

Ai compagni piace anche dare dello squadrista a chi si dichiara di destra, ma cosa c'è di più squadrista di quelli elencati sopra?

   Nessuno della sinistra, neanche i più moderati, per convenienze elettorali, ha il coraggio di prendere le distanze da questi violenti e dalle dittature comuniste che ancora esistono nel mondo.