Il vero racconto politico - Dalla ricostruzione a Tangentopoli

 Infatti, facendo qualche passo indietro, si deve riconoscere alla DC il merito di avere guidato l' Italia verso la rinascita dopo la spaventosa Guerra Mondiale e di avere dato al nostro Paese oltre un ventennio ( da non confondere con un altro ben più triste ) di prosperità e felicità della gente, a cavallo degli anni '50, '60 e primi '70. Nei " mitici anni ' 60 " potevamo vantare gli stipendi più alti d' Europa e la rete autostradale migliore. Però con il benessere inevitabilmente è sopraggiunta la corruzione e la sete di potere, delle quali l' assassinio di Aldo Moro è forse stato il primo tragico segnale dal quale è iniziato il declino della democrazia. Negli anni '80 si registra l' escalation della mafia e della droga, si afferma il mito del divertimentificio e della trasgressione a tutti i costi, tanto da fare dire nel 1990 al cantautore Angelo Branduardi che .." il bello degli anni '80 è che sono finiti". Ma una tale situazione di una Italia che marciava il doppio o il triplo delle proprie possibilità non poteva durare ed infatti si accumulava un debito pubblico spaventoso di due milioni di miliardi che prima o poi avrebbe portato all' implosione del sistema.