Povero Paese

"Povero paese", dove sembra che stiano avanzando i nuovi nazisti che vogliono cacciare via tutti, il Papa, la destra, la sinistra,ecc. Ciò che disse Hitler nel'32 sono le stesse cose che  dicono oggi Grillo ed i grillini. Sono soltanto capaci di offendere e non hanno progetti veri per il bene del Paese. Sembrano in tante cose uguali al Partito Democratico(?), che tanto criticano, ma stiano attenti a lodare troppo l'operato della magistratura, che è il vero potere assoluto italiano e che colpisce non solo Berlusconi ma tutti quanti si pongono sulla loro strada. Colpiranno anche loro se diverranno pericolosi per il loro progetto. Stiano attenti ma stiamo attenti tutti noi!


Meditate gente

" Abbiamo una nazione economicamente distrutta, gli agricoltori rovinati, la classe media in ginocchio, le finanze agli sgoccioli, milioni di disoccupati....sono loro i responsabili!
Io vengo confuso....oggi sono socialista, domani comunista, poi sindacalista, loro ci confondono, pensano che siamo come loro. Noi non siamo come loro! Loro sono morti, e vogliamo vederli tutti nella tomba! Io vedo questa sufficienza borghese nel giudicare il nostro movimento....mi hanno proposto un'alleanza. Così ragionano! Ancora non hanno capito di avere a che fare con un movimento completamente differente da un partito politico...noi resisteremo a qualsiasi pressione che ci venga fatta.
E' un movimento che non può essere fermato....non capiscono che questo movimento è tenuto insieme da una forza inarrestabile che non può essere distrutta....noi non siamo un partito, rappresentiamo l'intero popolo, un popolo nuovo..."
Adolf Hitler
(4 aprile 1932, un anno prima di diventare Cancelliere del Reich)

Leggi tutto...

Abbiamo pagato l'Imu a Monti per salvare la banca del Pd

A dicembre con i Monti bond il governo ha fatto all'istituto un prestito di 3,9 miliardi, la stessa cifra incassata con l'imposta sulla casa. E in un'altra inchiesta su Mussari spunta il nome della Severino

Le banche non sono enti di beneficenza, e su questo non abbiamo mai avuto dubbi. Ma che una di esse, il Monte dei Paschi di Siena, nel 2009, quando la crisi galoppava da almeno due anni a causa della famigerata bolla finanziaria (provocata, anzitutto negli Usa, dai cosiddetti titoli tossici), si sia imbottita di derivati, suscita qualche sospetto sulla salute mentale di chi condusse l'operazione.

 
Leggi tutto...

Monti? no, grazie

Sembra che lo vogliano tutti, dalla Germania ai banchieri fino ai benpensanti dei salotti miliardari. Piccolo particolare: l'80% degli elettori del Pdl non ne vogliono sentire neppure parlare, mentre la metà del popolo di sinistra sbava per lui. Un motivo ci sarà...

 Usciamo da metafore e tatticismi, altrimenti la gente non capisce più nulla. Monti non è e non può essere il candidato premier del popolo del centrodestra.
 
Leggi tutto...

La sinistra è il principale sostenitore di Berlusconi

Bersani e la sinistra tirano un sospiro di sollievo: con il ritorno del Cavaliere hanno qualcosa da raccontare ai loro sostenitori per nascondere l'inconsistenza ed i problemi della coalizione, ed i loro fallimenti.  

Per non parlare poi della Littizzetto di Benigni e presunti comici vari, che senza Silvio non avrebbero argomenti validi per i loro squallidi spettacoli!

Leggi tutto...

Primarie

Siamo all’epilogo delle demagogiche primarie del centrosinistra, che nel passato hanno avuto il senso di una vera e propria farsa ma ora un po’ meno. Abbiamo assistito a primarie dal risultato scontato ora almeno una competizione c’è stata, ma il tutto ha l’aria soltanto di una operazione elettorale ed i sondaggi ne confermano la validità in tale senso. Si è voluto scimmiottare il metodo che le altre democrazie moderne usano da decenni pur non avendone noi i requisiti necessari, creandone una copia orrenda con risultati pessimi. Nonostante tutto si sente  definirle un grande momento di democrazia e non solo a sinistra. Le primarie in sé effettivamente lo sono, ma solo in un sistema politico-istituzionale adeguato ed il nostro non lo è assolutamente.

Leggi tutto...

Diversamente padre

Siccome a sinistra pensano che le cose non vanno chiamate con il loro nome ma in maniera "diversa"  il loro nuovo guru Vendola incarna perfettamente questa diversità.

 

Silvio forever

 Silvio come "El cid", ma rispetto a lui è vivo.

Nicholas Farrel, la Voce di Romagna  

 

Leggi tutto...

Art.18 Statuto del Lavoro

Sindacati politicizzati e conservatori, contro i lavoratori precari e contro l' Europa. Chi scrive credeva nel Sindacato, quello vero con la "S" maiuscola, ovvero l'Organizzazione di tutti i lavoratori per la difesa dei nostri diritti.

Leggi tutto...

Chi frena sulle riforme è contro l' Europa

Di Marco Biagi, assassinato dalle Brigate Rosse il 19 marzo 2002. Professore di Economia del Lavoro, consulente del ministro Maroni e autore del "Libro Bianco sul Lavoro", ma soprattutto persona umile e onesta.

Leggi tutto...

Legge Stronzo-Fini

Così Krancic, nella sua vignetta del 22 novembre 2009, ha ribattezzato la legge  Bossi-Fini sull'immigrazione, dopo che il presidente della Camera ha affermato: < chi dice che gli immigrati sono diversi è uno stronzo >.

Leggi tutto...

Sistema elettorale

Noi italiani siamo un popolo molto variegato, ovvero un popolo di 50 milioni di CT della Nazionale e 50 milioni di Primi Ministri, ognuno con la sua ricetta e la sua formazione.In politica è molto difficile mettere insieme tante idee diverse ed infatti negli anni sono nati una miriade di partiti e "partitini".

Leggi tutto...

Destra,sinistra,centro, oppure…

Dieci-dodici anni fa la configurazione politica italiana ed internazionale era ben definita: la destra rappresentava chi voleva mantenere inalterata la situazione politica, economica e sociale ( i conservatori ) e quindi si rivolgeva più verso i poteri forti, la sinistra invece si riproponeva di cambiare le cose ( i progressisti ) e soprattutto voleva difendere i lavoratori dai soprusi dei "padroni", mentre il centro cercava di mediare le due posizioni.

Leggi tutto...

Costi della politica, potere, poltrone e “il colore (rosso) dei soldi”

 

Da tempo il centro-sinistra non fa altro che ribadire la necessità di tagliare i costi della politica, iniziativa giusta ma nella Finanziaria 2008 hanno inserito solo il taglio del numero dei consiglieri comunali e dei consigli di quartiere.

Leggi tutto...


Sottocategorie